fbpx

Ivan Lo Cicero

Blog

Alleniamoci con la corda!

Saltare con la corda: dove, quando e perchè.

Il salto della corda è risultato essere l’esercizio ideale per perdere peso e tonificare in breve tempo divertendosi.

Il salto con la corda è un allenamento a prevalenza aerobica ( cioè sfrutta il sistema energetico aerobico, che brucia prevalentemente grassi) utilizzato per massimizzare il dimagrimento in tempi rapidi.

Il verbo “saltare” in questo specifico contesta significa che:

-Miglioramento della respirazione

-Ossigenazione dei tessuti

Gli esercizi cardiovascolari sono molto importanti per preservare la propria salute fisica. In questo caso, saltare la corda aumenta la frequenza cardiaca, come quando camminiamo, corriamo, scendiamo o saliamo le scale. Questi esercizi permettono al corpo di usare con efficienza l’ossigeno, che apporta benefici al cuore, ai polmoni e all’apparato circolatorio, oltre che migliorare la resistenza muscolare, ovvero la capacità di eseguire un’attività muscolare per un tempo prolungato, migliorando le proprie performance.

Perchè scegliere questo allenamento?

Perchè si può eseguire ovunque, a casa o dove si disponga di uno spazio adeguato. Il rapporto beneficio-prezzo è esponenziale, perchè ci si può allenare in  qualsiasi momento della giornata e una corda costa meno di 10 euro. Dotiamoci di una corda leggera ( tipo in gomma, che abbia una sua consistenza ), almeno all’inizio, che poi potremo sostituire con una più tecnica ( tipo in cuoio) in base alla preparazione atletica che migliorerà nel tempo. E’ un esercizio completo, che una volta imparato è semplice da eseguire e si può sempre migliorare, ma richiede coordinazione, movimento e molta pazienza, perchè la corda, a differenza degli altri esercizi, lavora tanto sulla mente.

Quando si salta la corda, lavorano tutti i muscoli del corpo,perchè per mantenere la corda in costante movimento, siamo costretti ad utilizzare, nella parte superiore del corpo, tutte le braccia, nel dettaglio i bicipiti, il trapezio, la cintura addominale e parte del dorso, rafforzando e tonificando questi muscoli.

Inoltre, il movimento che si genera influisce positivamente sul sistema circolatorio. Saltando la corda, i polmoni ricevono una maggiore quantità di aria, condizione che aiuta anche in caso di problemi respiratori, allo stesso modo miglioriamo la nostra resistenza fisica, che ci permetterà di esercitarci per più tempo senza stancarci.

Saltare la corda permette di bruciare circa 400 calorie in soli 30 minuti, per questo è un grande alleato per perdere peso. Quando saltiamo la corda, espelliamo tossine dal nostro corpo tramite il sudore, che permette alle cellule di rigenerarsi e di lavorare in modo ottimale.

Il dimagrimento non solo è assicurato ma sarà distribuito in maniera assolutamente uniforme, i grassi infatti andranno via dall’addome, dalle braccia e anche dalle gambe e dai glutei, che saranno più snelle e meno grossi ma più tonici. Il ventre sarà piatto, mentre i muscoli si definiscono ma senza aumentarne il volume. Il corpo si tonifica in modo armonioso e globale, si combatte la cellulite facendo muovere i tessuti, la postura si corregge e si migliora l’equilibrio e la qualità degli appoggi. Tutto questo grazie ai polpacci, che sono il vero motore dell’esercizio insieme alle braccia.

Come ogni tipo di allenamento va sempre eseguito correttamente e l’approccio deve essere comunque ragionato. Anche se saltare la corda è un esercizio apparentemente facile, bisogna prendere alcune precauzioni per evitare di danneggiare le articolazioni o gettare la spugna. Imparare un nuovo movimento richiede tempo, con la costanza giorno dopo giorno potrai misurare il tuo miglioramento muovendoti in  maniera sempre più naturale e veloce. Le variabili dell’apprendimento della corda variano da persona a persona e sono molteplici, ci si puà impiegare da 20 minuti a 6mesi, poichè variano in base a sesso, età e predisposizione personale.

Prima di iniziare è bene fare un pò di stiramenti, poi, iniziare con piccoli salti con variazione di direzione e di ritmo e per poco tempo. In seguito potrete saltare per più tempo e più velocemente.

Partiamo innanzitutto dalla lunghezza della corda che deve arrivare sotto le ascelle. Le prime volte verrà spontaneo guardarvi i piedi, ma non serve a nulla, in quanto molto meglio per concentrarvi fissare un punto fisso di fronte a voi. L’impugnatura deve essere morbida e la muscolatura del corpo rilassata ma pronta all’azione. Tenere i gomiti aderenti al corpo con le braccia quasi immobili : il movimento rotatorio deve essere prodotto dai polsi, busto dritto, ma fare anche dei piccoli movimenti con le braccia per aumentarne la velocità.

Non piegatevi con la schiena in avanti e saltate utilizzando solo l’avampiede, sfruttando la muscolatura del polpaccio. Quanto più farete salti rasenti al terreno, maggiore sarà il ritmo e la velocità. L’unica difficoltà che all’inizio risulterà leggermente difficile riuscire a coordinare i vostri movimenti. La velocità è dettata da spazio/tempo, meno alto è il salto più veloce è la corda.

La postura corretta per saltare con la corda è allineare collo, testa e colonna vertebrale. Tenere la pancia all’interno, addome contratto, le spalle sono basse, le mani sono in linea con le spalle, piedi uniti , gambe semiflesse e saltare sempre sulla punta dei piedi.

Fare piccoli salti, perchè a saltare troppo in alto ci si stanca subito e si perde l’equilibrio e ci si può far male. E’ possibile utilizzare anche delle corde con impugnature zavorrate o delle cavigliere per rendere l’esercizio più complicato o per correggerne alcuni movimenti.

L’allenamento per essere efficace deve essere compreso tra i 5 minuti per i principianti fino ad una ventina di minuti per i più esperti,recuperando 1-2 minuti al massimo , quando necessario eseguendo dello stretching.

Un principiante può iniziare anche ad allenarsi anche solo per 5 minuti al giorno, alternando all’esecuzione dei salti di circa 30 secondi, 1 minuto di riposo. Ovviamente all’inizio anche i 30 secondi sembreranno irraggiungibili, ma già al termine della prima settimana sarà tutto più semplice, e nel giro di un mese , saremo in grado di allenarci anche 10-12 minuti di seguito alternando salti e riposo. Avanzando , il nostro tempo si accorcerà e riusciremo ad eseguire più set di salti fino ad arrivare ad un tempo di allenamento totale di 20 minuti , la durata perfetta che, se ripetuta per almeno 3-4 volte a settimana, ci garantirà ottimi risultati in tempi brevi. Se già ti alleni in palestra, a casa o al parco, o pratichi qualche sport, prova ad introdurre 10 minuti di corda alla tua seduta di allenamento, i risultati saranno sorprendenti.

I pugili, infatti, usano questo allenamento per rientrare nelle categorie peso e per fare in modo che tutti i muscoli ( gambe, glutei, braccia oltre che cuori e polmoni ) diventino tonici e agili. Ma anche i giocatori di basket, calciatori e tennisti, nella fase di riscaldamento muscolare, utilizzano la corda come la base di un vero e proprio allenamento

Un ringraziamento particolare al mio atleta Alberto per essersi prestato a mostrare questo video impegnativo con ottimi risultati e una fantastica performance:

La ricetta per imparare la corda è semplice : occorre solo farlo in maniera costante. Ti fa sentire più agile, meno pesante, più attivo, anche nelle attività quotidiane. Con il tempo i miglioramenti saranno automatici e la tua autostima ne beneficerà. Muscoli scolpiti, corpo snello e una migliore resistenza. Il salto alla corda è una pratica da adottare assolutamente!

Ovviamente non dimentichiamoci mai di mangiare bene e bere molto, in base alle proprie necessità.

Diamoci quindi subito da fare! Pochi passi per imparare, poco tempo per migliorare, tanti risultati per farci invidiare ma tanta pazienza!

PS. Ho avuto il piacere di scrivere questo articolo e di condividere con voi i miei progressi sperimentati sul campo in prima persona, provando su me stessa la fatica e la difficoltà che solo la costanza, il sacrificio e la motivazione quotidiana di Ivan mi hanno portato ad ottenere i risultati che vi mostro nel video qui in allegato.

Stay Fit!

La Finori e Ivan.

Avevo dato un’occhiata al sito prima di presentarmi da Ivan per un allenamento. Ciò che viene scritto lì del personal trainer viene rispecchiato in maniera totale. Lui esegue il suo ruolo con professionalità, si vede che ama ciò che fa e la sua passione è travolgente. Dedica molta cura all’allievo, è meticoloso negli esercizi che fa svolgere e questo fa sì che l’allenamento dia già i suoi frutti istantaneamente. Ti si apre un mondo, sono davvero rimasto colpito molto positivamente. È un grande motivatore, altamente preparato, attento in ogni aspetto. Se poi ci metti dentro che è anche simpatico e di gradevole compagnia…lo suggerisco vivamente a chiunque. Provate anche solo un allenamento e sappiatemi dire. Grazie Ivan
Leggi tutte le recensioni Facebook

Giovanni Briguglio